22.1 C
Milan
Sunday, June 26, 2022

Ultime Notizie – QVC Italia si schiera al fianco comunità Lgbtq+ e celebra mese del Pride

I più letti


QVC Italia si impegna a sostenere l’empowerment e il senso di appartenenza promuovendo una strategia di #diversity, #equity e #inclusion (DE&I) all’interno della propria organizzazione e quelle con cui collabora, nella propria offerta di prodotto e supportando le comunità sottorappresentate. QVC Italia, come parte di Qurate Retail Group, si impegna a promuovere ambienti inclusivi ed equi, in cui le differenze guidano l’innovazione e il senso di appartenenza ispira ogni team member, business partner, cliente e la community.

Nell’ambito del proprio impegno nella DE&I, QVC Italia ha lanciato la campagna Must Have Estate che si chiama ‘Lgbtq+?‘ (trasmessa sui canali TV 32 del digitale terrestre e 475 di SKY dal 23 al 29 maggio) il format di QVC dedicato alle novità moda della stagione, che conferisce a questo evento di shopping una sfumatura sociale legata al tema del Lgbtq+ Pride, in cui il messaggio dell’inclusione e dell’empowerment delle persone passa attraverso il tema della diversità. Nel corso della campagna, membri della comunità Lgbtq+ saranno coinvolti in programmi televisivi, sfilate di moda e video che promuovono la campagna.

QVC Italia invita tutti ad andare oltre l’etichetta Lgbtq+ per celebrare la vera essenza delle persone. I contenuti di QVC rappresentano un’opportunità per imparare, ampliare la propria prospettiva e abbattere le barriere, esplorando il vero significato che risiede dietro il semplice acronimo Lgbtq+, inteso come un mondo fatto di individui con emozioni, sogni e sentimenti.

Dal 23 maggio fino alla fine di giugno, i canali social (Instagram e Facebook) di QVC Italia pubblicheranno una serie di video educational con guest di QVC, volontari di Arcigay – una delle principali associazioni Lgbtq+ italiana senza scopo di lucro – nonché persone legate all’azienda. Quattro speaker raccontano il significato dell’acronimo Lgbtq+, ma soprattutto dei valori a esso collegati. Il video è condotto dai guest di QVC Enrica Scielzo e Matteo Osso, dalla volontaria di Arcigay Stella Gelli e da Giulia Rinaldi, figlia dell’influencer Valeria Sechi, che è stata portavoce di QVC nella campagna Must Have Estate dello scorso anno. Stella Gelli parteciperà inoltre agli episodi di QVC After Show, disponibili su YouTube e nelle storie di Instagram per tutto il mese di giugno.

Oltre a queste iniziative, QVC Italia sostiene la comunità Lgbtq+ in diversi modi, per esempio collaborando al progetto Casa Arcobaleno, un’iniziativa rivolta alle persone Lgbtq+. I clienti possono contribuire acquistando una t-shirt dedicata dal 23 maggio fino alla fine di giugno su www.qvc.it al costo di 19,90 euro, con spedizione gratuita. I proventi saranno donati a Spazio Aperto Servizi, una cooperativa che fornisce e gestisce appartamenti per ospitare giovani persone discriminate per via del loro orientamento sessuale, della loro identità di genere o del loro processo di transizione, per avviare un nuovo appartamento a Milano all’interno del progetto Casa Arcobaleno.

La campagna relativa al mese del Pride è promossa dal team member resource group Rumore di QVC. Creati da QVC, questi gruppi sono formati da team member volontari che si impegnano a promuovere un ambiente di lavoro inclusivo, supportando le tematiche DE&I anche negli obiettivi di business, e portando un impatto positivo nelle comunità locali. La campagna Must Have Estate è disponibile sulle piattaforme QVC dal 23 al 29 maggio, mentre le attività legate al tema Lgbtq+ si estenderanno per tutto il mese di giugno, il mese del Pride.

Adnkronos, ENTD, Get The Facts contro la Disinformazione

 

Leggi anche

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi articoli

Informazione Riservata
Informazione Riservatahttps://www.informazioneriservata.eu/
inormazioneriservata.eu è il News Magazine che ha come scopo la democratizzazione dell'informazione, la promozione dell'inclusione sociale e digitale oltre al contrasto della disinformazione e della polarizzazione non etica praticata tramite algoritmi ed intelligenza artificiale. L'inclusione e la partecipazione necessitano della democratizzazione dell'informazione.