4.7 C
Milan
Wednesday, November 30, 2022

Ultime Notizie – Covid, Palù: "Non scomparirà, sarà probabilmente stagionale"

I più letti


(Adnkronos) –
“Non credo che” il covid “scomparirà come sono scomparsi Sars-Cov- 1 e la Mers, che erano così letali da essere facili da isolare ed erano dannosi per se stessi perché uccidevano l’ospite e si auto-eliminavano. La cosa più probabile è che questo coronavirus invece riemerga. E’ quello che ha fatto fino ad ora. Si ipotizza, e su questo c’è una visione comune tra molti virologi, che rimarrà con noi e che possa avere una stagionalità, anche perché è respiratorio”. Ad affermarlo Giorgio Palù, virologo e presidente dell’Aifa, nella sua ‘Lectio magistralis’ all’incontro “Covid-19: scienza o rappresentazione’, organizzato dalla Fondazione Bruno Kessler. 

“Ciò che abbiamo visto fin ora – ha aggiunto – ci incoraggia su questa linea, perché abbiamo visto un virus altamente patogeno perdere progressivamente la patogenicità. Ricordo però che ci sono tre funzioni biologiche essenziali un virus: infettività, patogenicità ed immunoevasione. Ed è difficile che un virus acquisisca tutte e tre le funzioni: qualcuna ne deve pur perdere per la sua finalità che è quella di persistere”. 

Quello “che abbiamo sul tappeto – sottolinea – e che dovrebbe essere una lezione per i virologi veri, non quelli televisivi, è studiare meglio l’impatto sulla patogenesi, quindi caratterizzare la morbosità, la letalità, la virulenza”, poi “identificare la sorgente” e “avere un sistema di monitoraggio che ci consenta di monitorare le evoluzioni in tempi più rapidi. Siamo quelli che sequenziano meno: sequenziamo 7mila genomi al mese, quando in Inghilterra ne fanno 150mila. C’è bisogna di investimenti in ricerca e virologia vera”, ha sottolineato. 

Quanto alla campagna vaccinale” non può dirsi assolutamente conclusa. Abbiamo 8 milioni di persone che non hanno fatto il booster”. Neanche l’arrivo di Novavax ha smosso la situazione, dando nuovo slancio alla campagna. “Sembrava fosse il vaccino per i no vax, perché più tradizionale. Ieri Ema l’ha approvato come ciclo primario anche per gli adolescenti. In ogni caso c’è una resistenza di una certa fetta di popolazione e quella non si vince con nessun vaccino. Ma certo la campagna non può considerarsi conclusa”, rimarca Palù, secondo cui “il booster va fatto a tutti”, mentre per la quarta dose “andando verso la bella stagione, se la circolazione virale continua a decrescere in tuto il nostro emisfero ma anche in tutte le fasce d’età, la cosa più logica è attendere l’autunno e soprattutto avere vaccini aggiornati”. 

In questa pandemia “abbiamo visto talk show, cabaret, presenzialismo televisivo da autodefiniti virologi, sconosciuti alla comunità scientifica internazionale, che hanno discettato di tutto e hanno banalizzato, se non impoverito una disciplina che è forse la più tributaria di premi Nobel in medicina e fisiologia e chimica tra le discipline biomediche”, ha sottolineato ancora Palù ammettendo che un virologo soffre “quanto sente la sua disciplina volgarizzata”. 

Adnkronos, ENTD, Get The Facts contro la Disinformazione

 

Leggi anche

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi articoli

Informazione Riservata
Informazione Riservatahttps://www.informazioneriservata.eu/
inormazioneriservata.eu è il News Magazine che ha come scopo la democratizzazione dell'informazione, la promozione dell'inclusione sociale e digitale oltre al contrasto della disinformazione e della polarizzazione non etica praticata tramite algoritmi ed intelligenza artificiale. L'inclusione e la partecipazione necessitano della democratizzazione dell'informazione.