4.7 C
Milan
Wednesday, November 30, 2022
- Advertisement -spot_img

TAG

politica

Pasquale Aiello: “Se Brunetta ama l’Italia deve dimettersi, se ama solo se stesso ricopre la carica sbagliata”

Aiello, esperto di Intelligence Digitale, spiega con un Tweet anche il motivo del monito: “Il fatto che un Ministro della Repubblica insulti gli italiani non implica che gli italiani debbano fare lo stesso. Abbiamo uno strumento democratico e partecipativo da utilizzare“.

Green pass lavoro, quando è illecita la sospensione per chi è senza?

Green pass obbligatorio al lavoro, sia nel pubblico che nel privato, dal 15 ottobre 2021. Ma prima di quella data, era possibile lasciare a casa un lavoratore sprovvisto di certificazione verde?

Russia e Bielorussia sospesi dal Consiglio degli Stati del Mar Baltico

Russia e Bielorussia sospesi dal Consiglio degli Stati del Mar Baltico

Affari esteri: Chi è Vladimir Putin, lo Zar di Russia?

Affari esteri: Chi è Vladimir Putin, lo Zar di Russia? Vladimir Putin è Presidente della Russia, una carriera nel KGB, campione di Judo ma soprattutto un feroce dittatore.

Ultime Notizie – Mattarella chiede la riduzione del suo assegno personale

Anche per questo secondo mandato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha chiesto al Mef di ridurre il suo assegno personale, stabilito per legge, in misura pari al trattamento pensionistico che riceve dall’Inps per i suoi anni da professore universitario.

Guerra Ucraina-Russia, Bielorussia pronta ad affiancare truppe russe

Guerra Ucraina-Russia, la Bielorussia si starebbe preparando all'invio di soldati in Ucraina che andrebbero a unirsi agli alleati russi. Il dispiegamento potrebbe iniziare già oggi, secondo le dichiarazioni di un funzionario dell'Amministrazione Usa riportate nelle ultime ore dal Washington Post. "E' molto chiaro che Minsk ora è un'estensione del Cremlino", ha detto. The Kyiv Independent ha scritto nelle scorse ore di più fonti che parlano di una decisione già presa.  Adnkronos - Get The Facts - ENTD contro la disinformazione...

I jet della Royal Air Force intensificano le pattuglie al confine con la Russia

I tifoni della Royal Air Force stanno effettivamente sorvegliando i cieli in Polonia e Romania per scoraggiare qualsiasi ulteriore aggressione russa, dimostrando di avere una forte presenza qui.

Guerra Ucraina, Biden: “Sanzioni Russia o Terza Guerra Mondiale”

(Adnkronos) - "L'alternativa alle sanzioni contro la Russia per punirla per l'invasione dell'Ucraina sarebbe l'inizio della Terza guerra mondiale". Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti Joe Biden. "Ci sono due opzioni - ha sottolineato Biden, in un'intervista al podcaster Brian Tyler Cohen - Iniziare la Terza guerra mondiale, andare alla guerra con la Russia, in sostanza. O far sì che il Paese che agisce contro la legge internazionale finisca per pagare un prezzo per quello che ha fatto".   Adnkronos - Get The Facts - ENTD contro la disinformazione...

Ucraina: “La speculazione russa sulla “bomba sporca” è falsa”

L'Ucraina rimane l'unico paese nella storia a rinunciare volontariamente alle sue armi nucleari. Ha ceduto un arsenale di circa 5.000 missili e bombe nel 1994 in cambio di garanzie di sicurezza dalla Russia e dall'Occidente.

Ucraina, nel ’91 terza potenza nucleare: quando e perché la denuclearizzazione

(Adnkronos) - "L'Ucraina è l'unica nazione della storia che ha rinunciato a un arsenale nucleare, che nel 1994 era il terzo più grande del mondo, con le garanzie di Usa, Regno Unito e Russia. Dove sono queste garanzie? Noi ora siamo bombardati ed uccisi". Così, mentre giovedì scorso l'armata russa iniziava l'invasione dell'Ucraina, il deputato ucraino Alexey Goncharenko, ai microfoni di Fox News, ricordava che Kiev - contrariamente a quanto suggerito da Vladimir Putin e la sua macchina della propaganda che ora insinua che Kiev starebbe preparando una 'bomba sporca' da usare contro la Russia - ha scelto 30 anni fa la via della denuclearizzazione. Dopo aver ottenuto l'indipendenza dall'Urss, il 1 dicembre 1991, l'Ucraina si ritrovò infatti nella posizione di terza maggiore potenza nucleare mondiale, con circa 3mila testate nucleari tattiche e 2mila testate strategiche, secondo i conteggi della Federation of American Scientists. Praticamente un terzo dell'arsenale nucleare sovietico era rimasto sul territorio ora diventato ucraino. Kiev però aveva solo il controllo fisico di questi armamenti, mentre quello operativo, cioè il controllo centralizzato sui codici nucleari, rimaneva a Mosca. La situazione portò ad intensi negoziati tra l'Ucraina, la Russia, gli Usa e il Regno Unito che sfociarono nel 1994 alla firma del cosiddetto Budapest Memorandum. Sulla base di questo accordo, Kiev - che accedeva quindi al Trattato di non proliferazione come stato non nucleare, accettava di smantellare gli arsenali nucleari e consegnare sistemi- come caccia e missili, in cambio di assistenza finanziaria dall'Occidente. E garanzie, da tutte le altre potenze nucleari, compresa...

Latest news

- Advertisement -spot_img